Biografia

Aldemaro Romero nasce in Venezuela nel 1928 e si afferma a livello internazionale come pianista, compositore, autore e arrangiatore. All’età di soli 22 anni firma un contratto per RCA a New York come arrangiatore. L’anno seguente pubblica quello che sarà il suo più grande successo, il disco “Dinners at Caracas” che diventa un best seller in America. La sua notorietà continua a crescere e negli anni viene invitato a lavorare con orchestre e grandi artisti tra i quali Dean Martin, Jerry Lewis, Stan Kenton, Ray Mc Kinley, Machito, Noro Morales, Miguelito Valdes e Tito Puente. Mentre è in Italia, Romero compone un grande numero di colonne sonore tra le quali spicca quella per il film “La saga di Simon Bolivar” di Alessandro Blasetti e con Maximilian Schell e Rosanna Schiaffino, che vince il Peace Award al Moscow Film Festival.

Il suo più grande contributo alla musica è sicuramente l’introduzione di un nuovo genere, battezzato “Onda Nueva”, che diventa tema principale del Music Festival di Caracas dal 1971 al 1973. Direttore artistico della manifestazione è Aldo Pagani, caro amico ed editore esclusivo di Romero. Come direttore e arrangiatore Romero vince numerosi premi, tra i quali il First Prizes, il Music Olympiade ad Atene e il Latin Song Music Festival in Messico. Nel 1979, Romero realizza un sogno inseguito da molto tempo: diventa direttore della Caracas Philarmonic Orchestra. Romero fonda anche un conservatorio di musica a Caracas.

Negli anni successivi dirige alcune delle più importanti orchestre del mondo, tra le quali la London Symphony Orchestra, l’English Chamber Orchestra, la Royal Philarmonic Orchestra e la Roumanian Radio and Television Orchestra. Nella sua carriera da compositore Romero scrive per orchestre, cori e balletti e, in seguito, si dedica anche alla composizione di alcuni concerti. Nel 2002 Aldo Pagani fonda l’ “Aldemaro Romero Best Solist Award”, in associazione al “Piazzolla Music Award”. Nel 2002 e nel 2003 la competizione si svolge in Italia, mentre nel 2004 si sposta a Caracas, con la partecipazione di 4 orchestre, numerosi solisti e direttori di fama internazionale. Le edizione successi si svolgono in Giappone e Stati Uniti. Romero si occupa anche di scrittura, pubblicando diversi libri sulla musica e collaborando con svariate riviste di settore, tra le quali “El mundo de Caracas” e “Notitarde”, e presenta regolarmente programmi radiofonici. È nominato Senatore a vita del Congresso Venezuelano e diventa membro del Comitato del Turismo e del Comitato dell’Amministrazione e del Servizio Pubblico del Congresso. Fonda il PACI, the Congressman Friends Association of Italian Culture. Muore a Caracas nel 2007.